1

Interrogazione al Senato su mancata pubblicità della scelta 8xmille pro Stato

La senatrice Bianca GRANATO, Vice Presidente del Gruppo CAL-Alternativa-PC-IdV , ha presentato la seguente interrogazione:

Atto n. 4-07014   SENATO  Pubblicato il 12 maggio 2022, 

Al Presidente del Consiglio dei ministri e al Ministro dell’economia e delle finanze. – 

Premesso che a quanto risulta all’interrogante il “Comitato Via Le Mani dall’Inoptato” ha inviato, in data 1° marzo 2022, una raccomandata al Presidente del Consiglio dei ministri e al Ministro dell’economia, con la quale ha suggerito, a partire dalla dichiarazione dei redditi 2022, l’attivazione di una campagna pubblicitaria specifica, affinché il contribuente, nella scelta delle modalità di destinazione del proprio 8xmille, faccia l’opzione a favore dello Stato; l’8xmille, infatti, può essere devoluto allo Stato o, in alternativa, ad alcune confessioni religiose;

considerato che tale campagna pubblicitaria sarebbe particolarmente utile nelle presenti difficili prospettive economiche attuali dell’Italia: non pubblicizzare adeguatamente l’opzione, infatti, indebolisce la scelta di devoluzione allo Stato, favorendo conseguentemente il ricorso alla non scelta, che genera il cosiddetto inoptato (per il quale la norma prevede una ripartizione assai sfavorevole per l’Erario),

si chiede di sapere:

se il Governo abbia preso o stia per prendere qualche provvedimento in tale materia;

se, qualora il Governo si stia attivando, non intenda altresì intervenire affinché sia estesa anche la possibilità di devolvere l’8xmille con specifico riferimento all’edilizia scolastica, materia in cui le famiglie italiane sono assai sensibili;

qualora il Governo non abbia in programma di attivarsi, quali siano le ragioni per cui non intenda effettuare una campagna pubblicitaria ad hoc, soprattutto alla luce del fatto, invece, che molti altri soggetti potenziali destinatari dell’8xmille, come la Chiesa Cattolica, vi fanno ricorso in modo costante.